Ultimi articoli inseriti Generazione incredula!
Ultimi articoli inseriti Sequela
Ultimi articoli inseriti Si trasfigurò
Ultimi articoli inseriti Cagnolini

Il segno di Giona

In quel tempo, alcuni scribi e farisei dissero a Gesù: «Maestro, da te vogliamo vedere un segno».
Ed egli rispose loro: «Una generazione malvagia e adultera pretende un segno! Ma non le sarà dato alcun segno, se non il segno di Giona il profeta. Come infatti Giona rimase tre giorni e tre notti nel ventre del pesce, così il Figlio dell’uomo resterà tre giorni e tre notti nel cuore della terra.
Nel giorno del giudizio, quelli di Nìnive si alzeranno contro questa generazione e la condanneranno, perché essi alla predicazione di Giona si convertirono. Ed ecco, qui vi è uno più grande di Giona! Nel giorno del giudizio, la regina del Sud si alzerà contro questa generazione e la condannerà, perché ella venne dagli estremi confini della terra per ascoltare la sapienza di Salomone. Ed ecco, qui vi è uno più grande di Salomone!». Mt 12,38-42

Hanno appena decretato la morte di Gesù, i farisei, e ora chiedono un segno: sconcertante. Giocano con Gesù, lo ingannano, chiedono delle prove quando, invece, nulla farà loro cambiare idea. Hanno deciso che deve morire, si divertono solo per confermare la loro decisione. E Gesù non ci sta, non porge l’altra guancia, non accetta la provocazione, non dona le perle ai porci. E indica un solo segno: quello di Giona. Giona, il pavido profeta, il vigliacco, che fugge, invece di accogliere l’invito di Dio e predicare a Ninive. Ma che, alla fine, accetta con rassegnazione il compito e cammina fra le strade della grande città per invitare a conversione. Ci sono già stati i profeti, non abbiamo bisogno di ulteriori stimoli, di nuove prospettive. Ma anche, secondo i padri, Giona che resta per tre giorni nel ventre del pesce, prima di essere riportato sulla terra ferma, e il segno, allora, sarebbe la morte di Cristo per tre giorni nel ventre scuro della morte. Abbiamo tutte le risorse per credere, per non scoraggiarci, per restare discepoli. Se la regina di Saba ha fatto tanta strada per vedere Salomone e la sua sapienza, molto più di Salomone c’è qui…

Category: Parole

Tags:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Article by: Paolo

Tutte le informazioni le puoi trovare in questa pagina. Se ti servono alcune fotografie per locandine o depliant, le puoi trovare qui