Ultimi articoli inseriti Tornerà Elia
Ultimi articoli inseriti Ci decidiamo?
Ultimi articoli inseriti Subisce violenza
Ultimi articoli inseriti Venite a me
Ultimi articoli inseriti Il pastore bello

Ciao Giorgio

Era la mia prima volta a Romena, anche se ne avevo sentito parlare da tanti amici comuni. Un onore per me essere invitato e la fortuna di conoscere don Gigi, mons. Gaillot e Luigino Bruni, anch’essi invitati, di rivedere Mons. Bettazzi, inossidabile.

In quel contesto conobbi fra Giorgio. Un sorriso pieno e solare. E un abbraccio dei suoi che, devo ammetterlo, per un orso valdostano  quale sono, mi aveva spiazzato.

Di ritorno da Romena e col passare degli anni il nome di fra Giorgio era tornato. Sulle labbra della cara pastora Lidia Maggi, nei post che l’algoritmo di Facebook mi faceva trovare sullo smartphone, nella stima di amici e lettori che scoprii avere in comune con lui. Le sue sono riflessioni intense, profonde, che partono dai dettagli della vita, inattese, francescane. Riflessioni che ti fanno venire la voglia di iniziare la giornata o di chiuderla con un sorriso.

Stamattina, appena sveglio, ancora in giro per conferenze, la notizia che Giorgio è altrove. Non so come, non so quando. Stanotte, credo. Forse un incidente.

Sono stordito, dolente. 

Mi interrogo, cerco di leggere i segni dei tempi in questa nostra Chiesa italiana un po’ appannata.

Ora la sua morte mi scuote.

Per lui bene, benedizione e luce, percorso portato avanti con decisione e forza. Per noi meno bene, tanto, si spegne una delle voci che stanno tenendo unite le persone a Dio e alla Chiesa.

Cosa significa tutto questo? Cosa per noi? E, permettetemi, cosa per me?

Penso che lo Spirito stia intessendo una rete di sopravvivenza per accogliere chi, nella Chiesa, si trova respinto e dolente.

E la gioia, l’onore, la grazia di farne parte. Bose, Romena, Ronchi, Matino, fra Giorgio e altri testimoni che in qualche modo diventano specchi dell’Eterno, luoghi di passaggio…

Porti di terra, direbbe don Gigi.

Tutto è grazia, scrive Bernanos. Allora ci fidiamo.

E facciamo dell’abbraccio di fra Giorgio dato a tutti, a prescindere, lo stile del nostro narrare, diventando specchi dell’Eterno.

Grazie, Dio, per Giorgio.

Grazie, Giorgio, per Dio.

 

Category: Incontri

Tags:

7 comments

  1. Specchi dell’Eterno.
    Grazie Paolo di queste tue parole.
    Fanno bene. Nonostante il dolore.
    Siamo anime anelanti all’Eterno. Oggi un pochino più appannate.
    Il nostro specchio Giorgio è ora … Eterno.
    Lo troveremo nel cuore, quando ricomincerà a battere, ora è fermo ad aspettare il suo sorriso d’infinito.

  2. L’ho conosciuto su fb, eravamo amici…ma oggi bisogna pregare molto, affinché Dio possa accoglierlo tra le braccia della Sua Misericordia!
    Mi piacevano le foto con la sua mamma, alla quale oggi mi stringo nel dolore e Prego per lei affinché possa trovare la Pace che solo Dio è capace di donare!
    🙏🙏🙏🙏🙏🙏🙏🙏

  3. Ho conosciuto fra Giorgio su Fb , girovagando alla ricerca di nutrimento per la mia anima. E mi ha dato tanto! Ogni mattina leggevo il suo “buongiorno “ e il tuo commento al Vangelo e, piena di Spirito iniziavo la giornata…
    Riposa in pace Giorgio!
    Grazie Paolo

  4. Un ricordo bellissimo per una persona che se ti dentro di me per averlo conosciuto in tante indimenticabili condivisione alla Fraternità di Romena. Grazie di cuore di questa bellissima testimonianza

  5. Un incontro a Bergamo, lui che ti accoglie con un caldo sorriso, come se ti conoscesse da una vita, e lo stupore di sentirsi a casa pur fra gente non conosciuta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Article by: Paolo

Tutte le informazioni le puoi trovare in questa pagina. Se ti servono alcune fotografie per locandine o depliant, le puoi trovare qui