Ultimi articoli inseriti Pesi insopportabili
Ultimi articoli inseriti Lavaggi
Ultimi articoli inseriti Salomone
Ultimi articoli inseriti Fioritura tardiva
Ultimi articoli inseriti Beato il grembo!

Francesco di Dio

In quel tempo Gesù disse: «Ti rendo lode, Padre, Signore del cielo e della terra, perché hai nascosto queste cose ai sapienti e ai dotti e le hai rivelate ai piccoli. Sì, o Padre, perché così hai deciso nella tua benevolenza. Tutto è stato dato a me dal Padre mio; nessuno conosce il Figlio se non il Padre, e nessuno conosce il Padre se non il Figlio e colui al quale il Figlio vorrà rivelarlo.
Venite a me, voi tutti che siete stanchi e oppressi, e io vi darò ristoro. Prendete il mio giogo sopra di voi e imparate da me, che sono mite e umile di cuore, e troverete ristoro per la vostra vita. Il mio giogo infatti è dolce e il mio peso leggero». Mt 11,25-30

Prega con noi oggi frate Francesco poverello, scelto dai nostri padri come modello ed esempio, patrono d’Italia. Abbiamo bisogno di persone che, come ha saputo fare lui, ci insegnino davvero a dare il meglio in questo paese sgangherato!

Non fu Cristo, ma nessuno seppe assomigliargli tanto. Il Francesco che la storia ci consegna, innamorato di Dio, follemente innamorato, il Francesco talmente eccessivo che dovette essere “ridimensionato” e “normalizzato” dai suoi stessi frati (e con quanta sofferenza silenziosa da parte del santo!), il Francesco non solo ecologista ante litteram o pacifista, ma inserito nella Creazione e fervente riconciliatore perché dentro il mistero di Dio, ci sprona e ci scuote. No, non è il simpatico giovane un po’ svaporato di “Fratello sole e sorella luna”, ma il credente che scalò la montagna della santità a modo suo, prendendo tutte le pareti più ripide, convinto assertore della priorità di Dio nella sua vita. E senza questa chiave di lettura non possiamo capirne la forza e la portata. Francesco di Dio, tutto di Dio, ha costruito un progetto di vita per sé che, a cascata, è diventato modello per tanti uomini e donne che, ancora oggi, sono travolti dalla sua santità debordante. A lui, oggi, affidiamo questo paese, questa Chiesa, il papa che primo ha avuto il coraggio di prendere il suo impegnativo nome…

Category: Santi

Tags:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Article by: Paolo

Tutte le informazioni le puoi trovare in questa pagina. Se ti servono alcune fotografie per locandine o depliant, le puoi trovare qui
CHIUDI
CHIUDI