Ultimi articoli inseriti Come in una Cattedrale
Ultimi articoli inseriti Ha molto amato
Ultimi articoli inseriti Capricci
Ultimi articoli inseriti Dico a te, alzati
Ultimi articoli inseriti Non disturbarti

Si mise a servirli

In quel tempo, Gesù, uscito dalla sinagòga, entrò nella casa di Simone. La suocera di Simone era in preda a una grande febbre e lo pregarono per lei. Si chinò su di lei, comandò alla febbre e la febbre la lasciò. E subito si alzò in piedi e li serviva.
Al calar del sole, tutti quelli che avevano infermi affetti da varie malattie li condussero a lui. Ed egli, imponendo su ciascuno le mani, li guariva. Da molti uscivano anche demòni, gridando: «Tu sei il Figlio di Dio!». Ma egli li minacciava e non li lasciava parlare, perché sapevano che era lui il Cristo.
Sul far del giorno uscì e si recò in un luogo deserto. Ma le folle lo cercavano, lo raggiunsero e tentarono di trattenerlo perché non se ne andasse via. Egli però disse loro: «È necessario che io annunci la buona notizia del regno di Dio anche alle altre città; per questo sono stato mandato». 
E andava predicando nelle sinagòghe della Giudea. Lc 4,38-44

Siamo guariti per metterci al servizio, come la suocera di Pietro. Il fatto di avere incontrato il Signore ci spinge a diventare servi gli uni degli altri, a portare la luce del vangelo a coloro che ci stanno accanto. Gli indemoniati portati al Signore ci inquietano: il demonio professa la fede, sa benissimo che Gesù è figlio di Dio! Non basta professare la fede per essere discepoli, occorre comportarsi di conseguenza… Stiamo attenti, allora, nelle nostre comunità, nella nostra catechesi, a non concentrarci solo sul contenuto: non basta “sapere” la fede per essere coinvolti dal vangelo, e portati a compiere scelte di vita coraggiose. Un popolo che “sa” la fede ma non la vive non è un popolo di discepoli… La fede è molto di più: quando il “sapere” diventa “agire”, lasciarsi coinvolgere, appassionarsi, vedere le cose in altro modo. Gesù ci invita a fare esperienza di Dio, ad andare a vedere dove egli abita, lasciandoci affascinare dalla sua libertà, dalla sua fede, dalla sua compassione. Seguiamo il Signore là dove egli va, per le città e i villaggi, felici di essere suoi discepoli…

Category: Parole

Tags:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Article by: Paolo

Tutte le informazioni le puoi trovare in questa pagina. Se ti servono alcune fotografie per locandine o depliant, le puoi trovare qui
CHIUDI
CLOSE