Ultimi articoli inseriti Scendi subito!
Ultimi articoli inseriti Cosa vuoi che io faccia per te?
Ultimi articoli inseriti Giuditta e Oloferne
Ultimi articoli inseriti Giudici e vedove
Ultimi articoli inseriti Fuoco dal cielo

Messolo in mezzo

Un sabato Gesù entrò nella sinagoga e si mise a insegnare. C’era là un uomo che aveva la mano destra paralizzata. Gli scribi e i farisei lo osservavano per vedere se lo guariva in giorno di sabato, per trovare di che accusarlo. 
Ma Gesù conosceva i loro pensieri e disse all’uomo che aveva la mano paralizzata: «Àlzati e mettiti qui in mezzo!». Si alzò e si mise in mezzo. 
Poi Gesù disse loro: «Domando a voi: in giorno di sabato, è lecito fare del bene o fare del male, salvare una vita o sopprimerla?». E guardandoli tutti intorno, disse all’uomo: «Tendi la tua mano!». Egli lo fece e la sua mano fu guarita. 
Ma essi, fuori di sé dalla collera, si misero a discutere tra loro su quello che avrebbero potuto fare a Gesù. Lc 6,6-11

Sono accecati dal loro insano orgoglio, i farisei, i devoti. Gesù guarisce un uomo in giorno di sabato, violando l’obbligo del riposo, secondo la loro discutibile interpretazione della norma. Gesù è addolorato e stupito dalla loro miopia: pensano di rendere gloria a Dio uccidendo l’uomo, non vedono il macroscopico errore che commettono. E invece di lasciarsi interrogare dalla provocazione di Gesù, finiscono con lo sragionare, la loro rabbia li acceca e, piuttosto di ammettere che stanno sbagliando, deliberano di uccidere il Nazareno. Quanto è folle la follia dell’uomo! E se questa follia si nutre di religione, che crimini commette in nome di Dio! Gesù, unico, mette l’uomo ammalato nel mezzo. Fisicamente, certo, ma soprattutto mette l’uomo come criterio di giudizio della norma divina. Le Legge è stata data perché l’uomo cresca, non perché sia svilito e mortificato. Dio non gode certo nel vedere soffrire i suoi figli! Non è un Moloch assetato di culto umano! No, il Dio che Gesù conosce e annuncia è il Dio che ha creato il sabato perché l’uomo si ricordi di essere libero, di essere figlio. Che differenza con l’assurda visione farisaica!

Category: Parole

Tags:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Article by: Paolo

Tutte le informazioni le puoi trovare in questa pagina. Se ti servono alcune fotografie per locandine o depliant, le puoi trovare qui
CHIUDI
CLOSE