Ultimi articoli inseriti Come bambini
Ultimi articoli inseriti Non conviene sposarsi
Ultimi articoli inseriti Settanta volte sette
Ultimi articoli inseriti Assunta in cielo
Ultimi articoli inseriti Diventare bambini

La tassa del tempio

In quel tempo, mentre si trovavano insieme in Galilea, Gesù disse ai suoi discepoli: «Il Figlio dell’uomo sta per essere consegnato nelle mani degli uomini e lo uccideranno, ma il terzo giorno risorgerà». Ed essi furono molto rattristati.
Quando furono giunti a Cafàrnao, quelli che riscuotevano la tassa per il tempio si avvicinarono a Pietro e gli dissero: «Il vostro maestro non paga la tassa?». Rispose: «Sì». 
Mentre entrava in casa, Gesù lo prevenne dicendo: «Che cosa ti pare, Simone? I re della terra da chi riscuotono le tasse e i tributi? Dai propri figli o dagli estranei?». Rispose: «Dagli estranei». 
E Gesù replicò: «Quindi i figli sono liberi. Ma, per evitare di scandalizzarli, va’ al mare, getta l’amo e prendi il primo pesce che viene su, aprigli la bocca e vi troverai una moneta d’argento. Prendila e consegnala loro per me e per te». Mt 17,22-27

Non temere, Pietro, se non hai il denaro per pagare gli esattori del tempio. Non temere se, probabilmente, insistono con te per vedere se il Maestro si rifiuterà di pagare il balzello imposto dai sacerdoti del tempio a tutti i capi-famiglia per mantenere l’elefantiaca macchina cultuale del tempio. Se vogliono mettere in difficoltà il profeta senza diploma che mette in difficoltà gli scribi e i farisei. E pazienza se quella tassa, piccola ma obbligatoria, va ad assommarsi a quelle altre ancora meno gradite imposte dagli oppressori romani. Fa parte dell’identità del popolo, della fierezza di una nazione che non si piega al dominio straniero e lo fa rifugiandosi nelle proprie tradizioni religiose. E, forse, racchiude in sé l’idea birichina che i favori di Dio si possono mercanteggiare, comprare, come, purtroppo, a volte accade ancora da noi. Il Signore paga per te e per lui. Riscatta il debito. Mette mano al portafoglio. Allusione a ciò che accadrà e che ha appena preannunciato. Ben altro debito pagherà il Signore, fra poco tempo, appeso alla croce, per cancellare l’orrenda idea di Dio che ci siamo costruiti…

Category: Parole

Tags:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Article by: Paolo

Tutte le informazioni le puoi trovare in questa pagina. Se ti servono alcune fotografie per locandine o depliant, le puoi trovare qui
CHIUDI
CLOSE