Ultimi articoli inseriti Tisane
Ultimi articoli inseriti Il segno di Giona
Ultimi articoli inseriti Santi e peccatori
Ultimi articoli inseriti L’uomo forte
Ultimi articoli inseriti Chi di voi?

Amerai

In quel tempo, si avvicinò a Gesù uno degli scribi e gli domandò: «Qual è il primo di tutti i comandamenti?». 
Gesù rispose: «Il primo è: “Ascolta, Israele! Il Signore nostro Dio è l’unico Signore; amerai il Signore tuo Dio con tutto il tuo cuore e con tutta la tua anima, con tutta la tua mente e con tutta la tua forza”. Il secondo è questo: “Amerai il tuo prossimo come te stesso”. Non c’è altro comandamento più grande di questi». 
Lo scriba gli disse: «Hai detto bene, Maestro, e secondo verità, che Egli è unico e non vi è altri all’infuori di lui; amarlo con tutto il cuore, con tutta l’intelligenza e con tutta la forza e amare il prossimo come se stesso vale più di tutti gli olocausti e i sacrifici». 
Vedendo che egli aveva risposto saggiamente, Gesù gli disse: «Non sei lontano dal regno di Dio». 
E nessuno aveva più il coraggio di interrogarlo. 

Mc 12,28b-34

Noi credenti amiamo complicarci la vita, siamo sinceri. E rendere complesse le cose semplici. Così, forse pensiamo che le cose di Dio devono essere contorte e misteriose, e partoriamo fiumi di norme, di leggi, di leggine, attribuendole a Dio, tutto e sempre con una sola finalità: dimostrare a Dio che noi, modestia a parte, quelle leggi le rispettiamo. Abbastanza, insomma. Solo che, alla fine, le famose e liberanti parole date a Mosè da nove che erano (noi cristiani le abbiamo ampliate a dieci), erano diventate 613. I miztvoth, i precetti che ogni pio israelita era chiamato ad osservare. E la domanda posta a Gesù, sempre per metterlo i difficoltà, per mostrare a tutti che il falegname non è preparato come il dottore della Legge, era una delle classiche domande da accademia rabbinica. Gesù permette all’incauto e supponente dottore di esprimere la sua opinione. E risponde correttamente: tutta la Torà si sintetizza nell’amore accolto e donato. Solo che, come velatamente fa rimarcare Gesù, il rabbino è molto bravo nella teoria. Ma ancora piuttosto latente nella pratica. Evitiamo anche noi di fare certe figuracce!

Category: Parole

Tags:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Article by: Paolo

Tutte le informazioni le puoi trovare in questa pagina. Se ti servono alcune fotografie per locandine o depliant, le puoi trovare qui
CHIUDI
CLOSE