Ultimi articoli inseriti In treno
Ultimi articoli inseriti La vedova e il giudice
Ultimi articoli inseriti Come Noé
Ultimi articoli inseriti Come un fulmine
Ultimi articoli inseriti Lebbrosi

Una potente ed inesauribile fonte di felicità

L’ho già inserito nelle mie pagine Facebook ma voglio dare ancora risonanza a questa straordinaria testimonianza di Frank Stephens, questo simpatico e intraprendente signore che testimonia davanti ad una commissione per contestare la diminuzione di fondi per la ricerca contro la sindrome di Down.

La ricerca non serve più perché, come ho giù avuto modo di scrivere e raccontare, “grazie” alla diagnosi pre-natale la quasi totalità dei feti con tale patologia vengono abortiti, falsi positivi inclusi. Interi paesi come l’Islanda vantano programmi per arrivare ad essere nazioni free-down.

Il sig. Stephen si chiede con grande onestà: c’è ancora posto per i Down nel mondo? O abbiamo adottato la soluzione finale (di hitleriana memoria)?

Ho sempre affermato che una società che toglie dal proprio orizzonte il mistero del limite o del diverso è una società suicida.

La citazione, da parte sua, di uno studio che stabilisce che gli affetti dalla sindrome e i loro famigliari sono mediamente più felici degli altri mi ha scardinato. 

Ho pianto di gioia e di gratitudine e continuo a farlo ogni volta che lo rivedo.

Immenso rispetto, immensa gratitudine verso chi, chiunque esso sia, è portatore di felicità e di mistero. Una potente ed inesauribile fonte di felicità.

Pubblicato da Paolo Curtaz su Lunedì 6 novembre 2017

Category: Diario personale

Tags:

One comment

  1. Testimonianza meravigliosa e commovente. Anche io ho pianto nel vedere il video. E’ vero cio’ che dice Sthepen, le persone con la sindrome di Down hanno sempre il sorriso sulle labbra e sono molto dolci e affettuose. A differenza di molti che,pur avendo tutti i geni a posto, sono spesso arrabbiati,tristi e infelici.
    Grazie Paolo per questo bel messaggio!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Article by: Paolo

Tutte le informazioni le puoi trovare in questa pagina.
Se ti servono alcune fotografie per locandine o depliant, le puoi trovare qui

CHIUDI
CLOSE