Ultimi articoli inseriti Davanti ai tribunali
Ultimi articoli inseriti Nulla di segreto
Ultimi articoli inseriti Barricate
Ultimi articoli inseriti San Luca
Ultimi articoli inseriti Pattume

Chi ti credi di essere?

In quel tempo Gesù, venuto nella sua patria, insegnava nella loro sinagoga e la gente rimaneva stupita e diceva: «Da dove gli vengono questa sapienza e i prodigi? Non è costui il figlio del falegname? E sua madre, non si chiama Maria? E i suoi fratelli, Giacomo, Giuseppe, Simone e Giuda? E le sue sorelle, non stanno tutte da noi? Da dove gli vengono allora tutte queste cose?». Ed era per loro motivo di scandalo. 
Ma Gesù disse loro: «Un profeta non è disprezzato se non nella sua patria e in casa sua». E lì, a causa della loro incredulità, non fece molti prodigi. Mt 13,54-58

Gesù, purtroppo, non è all’altezza del suo ruolo. E non fa nulla per esserlo. La sconcertante pagina di oggi mette a nudo uno dei reali problemi che riguarda Gesù: è difficile riconoscere in lui l’opera di Dio visto che non si adegua al nostro immaginario religioso. Ma dai! Dio che fa il falegname? Che ha fratelli e sorelle? Che è stato compagno di banco di qualcuno del paese? Che ha litigato con lui per un fallo durante una partita? Come biasimare i poveri cittadini di Nazareth, già piuttosto svantaggiati nell’abitare in uno dei posti più sperduti e senza storia di Israele!… Gesù scandalizza perché non gioca a fare il guru, non solletica la nostra fantasia, non rinnega le sue radici popolane. Così anche noi, oggi, rischiamo di chiudere le orecchie all’annuncio evangelico per la povertà e l’incoerenza di chi ce lo proclama. Non siamo disposti ad accogliere la novità del Regno perché ci sembra che le persone che ne parlano devono ancora convertirsi a ciò che dicono. E, in questo, abbiamo perfettamente ragione: sempre chi parla del Vangelo ne è giudicato, sempre chi parla di Cristo cerca di scomparire dietro la Parola che converte lui e gli altri.

Category: Parole

Tags:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Article by: Paolo

Tutte le informazioni le puoi trovare in questa pagina. Se ti servono alcune fotografie per locandine o depliant, le puoi trovare qui
CHIUDI
CLOSE