Ultimi articoli inseriti Infine
Ultimi articoli inseriti Giovanni Battista
Ultimi articoli inseriti Sacro cuore
Ultimi articoli inseriti Padre Nostro
Ultimi articoli inseriti Ostentazioni

Domenica mattina

Trump schiera le sue portaerei e i suoi sottomarini nucleari sulle coste della Corea del Nord mentre il simpatico Kim ribadisce che è capace di radere al suolo gli Stati Uniti d’America. I leader della Corea del Sud e del Giappone si radunano per ricordare che non sono disposti ad accettare altre provocazioni. Intanto i cinesi cercano di placare la follia crescente del regime nord-coreano loro alleato. Il nostro caro vicino Erdogan, ormai, è pronto per fare della Turchia uno stato simile ad una monarchia assoluta e le notizie che arrivano dal Venezuela, al collasso economico, parlano del rischio imminente di una guerra civile dettata dalla folle crisi economica in cui il paese è piombato.

 

Gli unici a sorridere sono i fabbricanti di armi.

Nell’ultimo quinquennio la vendita di armi nel mondo è aumentata del 14% rispetto a quello precedente e l’Italia, ottava produttrice di armi nel mondo, addirittura del 48%. Paesi come il Marocco hanno incrementato la loro spesa del 528% e l’India del 90%. Nel quinquennio si sono spesi, nel mondo, circa 340 miliardi di dollari in armi.

 

Intanto al Cairo, papa Francesco a bordo di una Fiat Tipo rigorosamente non blindata, è andato ad abbracciare il papa copto Tawadros II insieme all’amico patriarca ortodosso Bartolomeo, ricordando i martiri copti uccisi durante la domenica delle Palme in chiesa. Poi ha partecipato ad una conferenza sulla pace organizzata dal Grande Imam di Al-Azhar, la facoltà “teologica” mondiale dei sunniti, Ahmed Al Tayyib.

Qui ha detto: «Insieme affermiamo l’incompatibilità tra fede e violenza, tra credere e odiare. Come leader religiosi siamo chiamati a condannare i tentativi di giustificare ogni forma di odio in nome della religione».

 

Indovinate di chi mi fido?

 

 

Category: Pensieri

Tags:

6 comments

  1. Bergoglio in questo momento è il piu grande politico sulla scena mondiale. Saremo in grado di trasformare la sua Testimonianza in cura per questa umanità devastata? Alle Borse l’ardua sentenza…

  2. Sinceramente, Paolo io mi fido di Dio, e mi piace guardare al Santo Padre non come uomo politico, non come statista, ma come Umile Servo del Signore che intercede presso di Lui con suppliche, lacrime e preghiere per il bene di tutta l’umanità. Bisogna essere nel mondo ma non di questo mondo…🙏🙏🙏

  3. Signore, in questa domenica in cui abbiamo riflettuto su Emmaus, ti chiediamo di non stancarti mai di camminare accanto ßsa noi anche se non ti riconosciamo e non crediamo che tu sei risorto.Solo tu puoi cambiare i nostri cuori di pietra

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Article by: Paolo

Tutte le informazioni le puoi trovare in questa pagina. Se ti servono alcune fotografie per locandine o depliant, le puoi trovare qui
CHIUDI
CLOSE