Ultimi articoli inseriti Pensieri estivi
Ultimi articoli inseriti Misericordia voglio
Ultimi articoli inseriti Venite a me
Ultimi articoli inseriti Fino agli abissi
Ultimi articoli inseriti Un bicchiere d’acqua fresca

Corpus Domini

Arriviamo a Messa all’ora consueta.

Sono tornato stanotte da un lungo giro, quindici giorni, in cui la mia nuova auto ha macinato 4000 km, ho incontrato oltre mille persone e condiviso tantissimo. Quando torno sono stordito dalle emozioni e dalla stanchezza e questa domenica l’ho passata a recuperare tempo e relazione con i miei.

Solo che la Messa è già iniziata e scopro che si celebra assieme al Vescovo la solennità del Corpus Domini della città. La chiesa è stracolma e non si riesce nemmeno ad entrare. Mio figlio, topino, tenta di convincermi ad andarcene, ma mi spiace farlo proprio oggi, in questa festa particolare.

Appoggiato alla porta di ingresso cerco di concentrarmi. Oltre il muro di persone vedo il vescovo, don Franco, i preti amici. Bello. Giro lo sguardo attorno a me: mi fa un cenno di saluto Maurizio, sono padrino di uno dei suoi figli, poi mi viene a salutare uno dei compagni di catechismo di Jak. Un altro adulto si gira e mi sorride… come si chiama già, ah, sì, Fabrizio! Arrivano in ritardo come me, senza sapere del cambiamento, una coppia di parrocchiani di dieci anni fa, sardi. Lei, rammaricata, si gira verso di me e mi chiede se le faccio la predica supplementare, che gli manco. 

La celebrazione avanza.

Da fuori arrivano i chiassosi racconti degli uccellini e dei bimbi piccoli rimasti fuori a correre.

Mi emoziono, tanto. Penso che siamo pigiati come la folla radunata ad ascoltare Gesù. Ed è così, un piccolo pezzo di popolo di Dio, in fondo ci si conosce quasi tutti. Scassati e prevedibili, ma sinceri nell’essere qui a dire al nostro Maestro che gli vogliamo bene e che lo ringraziamo di essersi fatto pane.

 

Category: Diario personale

Tags:

One comment

  1. Dei 4000 chilometri, molti li hai percorsi per raggiungerci a Bari: da nord ovest a sud est! Portiamo nel cuore e nella mente l’emozione dell’incontro, le parole, i gesti. Grazie ancora per la finestra sul cielo che continui a spalancare nella nostra quotidianità.
    (Gli incontri di sicomoro sono stati aggiornati. Posso rimettermi in ascolto…)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Article by: Paolo

Tutte le informazioni le puoi trovare in questa pagina. Se ti servono alcune fotografie per locandine o depliant, le puoi trovare qui
CHIUDI
CLOSE