Ultimi articoli inseriti Servo malvagio
Ultimi articoli inseriti Nodi e legature
Ultimi articoli inseriti Nostra Signora dei folli
Ultimi articoli inseriti Assunta
Ultimi articoli inseriti Il tributo

Risse

In quel tempo, all’udire le parole di Gesù, alcuni fra la gente dicevano: «Costui è davvero il profeta!». Altri dicevano: «Costui è il Cristo!». Altri invece dicevano: «Il Cristo viene forse dalla Galilea? Non dice la Scrittura: “Dalla stirpe di Davide e da Betlemme, il villaggio di Davide, verrà il Cristo”?». E tra la gente nacque un dissenso riguardo a lui. 
Alcuni di loro volevano arrestarlo, ma nessuno mise le mani su di lui. Le guardie tornarono quindi dai capi dei sacerdoti e dai farisei e questi dissero loro: «Perché non lo avete condotto qui?». Risposero le guardie: «Mai un uomo ha parlato così!». Ma i farisei replicarono loro: «Vi siete lasciati ingannare anche voi? Ha forse creduto in lui qualcuno dei capi o dei farisei? Ma questa gente, che non conosce la Legge, è maledetta!». 
Allora Nicodèmo, che era andato precedentemente da Gesù, ed era uno di loro, disse: «La nostra Legge giudica forse un uomo prima di averlo ascoltato e di sapere ciò che fa?». Gli risposero: «Sei forse anche tu della Galilea? Studia, e vedrai che dalla Galilea non sorge profeta!». E ciascuno tornò a casa sua. Gv 7,40-53

Gesù è fonte di acceso dibattito e di divisione, allora come oggi. Tutti lo vogliono tirare per la giacchetta, diventarne interpreti autentici e sgomitano per farsi ascoltare. Pone molti interrogativi il Nazareno: chi è veramente? È un falso profeta? Ma come potrebbe fare i prodigi che fa? È un impostore? E come può dire cose così sensate? È da Dio? No, perché contraddice l’insegnamento dei farisei… Allora? Anche le guardie del tempio, mandate ad arrestarlo (!) tornano a mani vuote, affascinate dal suo insegnamento. E scoppia un vespaio dentro il Sinedrio, il timido Nicodemo, discepolo ancora incerto, cerca di prendere le difese del Signore Gesù ed è accusato di essere poco preparato! Tutti tornano alle proprie case senza avere deciso, senza avere capito. Continua a dividere il Signore, a suscitare dubbi e perplessità. È davvero chi dice di essere? O un uomo divinizzato? È stato manipolato? Possiamo incontrare il Gesù storico spogliandolo della proclamazione di fede dei suoi adepti? Domande parzialmente irrisolte che ci rimandano ad un inquietante interrogativo, non: “Chi è Gesù?” ma: “Chi è Gesù per me?”

Category: Parole

Tags:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Article by: Paolo

Tutte le informazioni le puoi trovare in questa pagina. Se ti servono alcune fotografie per locandine o depliant, le puoi trovare qui
CHIUDI
CLOSE