Ultimi articoli inseriti Sorprese
Ultimi articoli inseriti Davanti ai tribunali
Ultimi articoli inseriti Nulla di segreto
Ultimi articoli inseriti Barricate
Ultimi articoli inseriti San Luca

Quando pregate dite

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: 
«Pregando, non sprecate parole come i pagani: essi credono di venire ascoltati a forza di parole. Non siate dunque come loro, perché il Padre vostro sa di quali cose avete bisogno prima ancora che gliele chiediate.
Voi dunque pregate così:
Padre nostro che sei nei cieli,
sia santificato il tuo nome, 
venga il tuo regno,
sia fatta la tua volontà,
come in cielo così in terra.
Dacci oggi il nostro pane quotidiano,
e rimetti a noi i nostri debiti 
come anche noi li rimettiamo ai nostri debitori,
e non abbandonarci alla tentazione, 
ma liberaci dal male.
Se voi infatti perdonerete agli altri le loro colpe, il Padre vostro che è nei cieli perdonerà anche a voi; ma se voi non perdonerete agli altri, neppure il Padre vostro perdonerà le vostre colpe». 

Mt 6,7-15

La preghiera del discepolo è diversa da tutte. Non spreca fiato (o almeno non dovrebbe!), non si sfinisce di formule e di parole, non usa la preghiera come un amuleto per convincere Dio, ma trova nella preghiera quotidiana un luogo di incontro col suo Signore. Gesù stesso ha posto sulle nostre labbra la prima e la più importante delle preghiere, quella che rivolgiamo al Padre ogni giorno (o così sarebbe bene fare…). Una preghiera che, però, diventa anche concreta azione: abbiamo chiesto a Dio di perdonarci nella misura in cui perdoniamo gli altri. Impariamo a conoscere la misericordia di Dio e diventiamo misericordiosi come il Padre meditando le parole che Gesù ci chiede di pronunciare. Ci rivolgiamo a un padre/madre comune, che non è evidente, di cui vogliamo conoscere la santità e sperimentare il Regno (là dove Dio regna), di cui apprezziamo la volontà di bene su di noi. A lui chiediamo il pane della felicità e il perdono che ci rende liberi di sconfiggere ogni tenebra, ogni tentazione. Con calma e consapevolezza, oggi, vogliamo ancora fare nostra questa splendida preghiera.

LA PAROLA DI DIO E’ GRATIS, OVVIO

DIFFONDERLA HA UN PICCOLO COSTO

SOSTIENICI

Category: Parole

Tags:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Article by: Paolo

Tutte le informazioni le puoi trovare in questa pagina. Se ti servono alcune fotografie per locandine o depliant, le puoi trovare qui
CHIUDI
CLOSE