Ultimi articoli inseriti San Luca
Ultimi articoli inseriti Pattume
Ultimi articoli inseriti Giona
Ultimi articoli inseriti Bevi e divertiti
Ultimi articoli inseriti Grembo

Vietato pensare

Non pensavo certo di dover passare due ore a moderare e cancellare i commenti dal profilo Facebook. Ho trovato letto e apprezzato un articolo molto ben documentato sulle origini cattolicissime della festa di Halloween (qui: http://www.tempi.it/fate-festeggiare-ai-vostri-bambini-halloween-grande-festa-cattolica), che cercava di riportare nell’alveo del buon senso la crociata che alcuni, citando fior di esorcisti (E da quando gli esorcisti dirigono la dottrina cristiana?) stanno ingigantendo.
L’ho scritto altrove e lo ripeto: non mi entusiasma tutto questo esagerare di zombie e sangue né vi partecipo, ma da lì a farne una crociata ce ne passa. Così ho postato questo articolo, ribadisco, ben documentato e condivisibile e… apriti cielo!

Lo so benissimo: i social non sono proprio il luogo adatto per riflettere e, nonostante i miei reiterati interventi respingendo le accuse da parte di alcuni tenaci utenti (pare che io abbia “deluso” qualcuno, sono stato anche velatamente tacciato di essere pro-demonio e di sconfessare gli esorcisti facendo il gioco del demonio!) e il cercare di ricondurre la riflessione nell’alveo cattolico (la libertà della scelta personale davanti al Male, il ruolo del Magistero al di sopra di ogni opinione, anche quella degli esorcisti, il valore del dialogo e la nostra missione ad illuminare e ricondurre tutto a Cristo) per evitare il malumore ho cancellato tutto, gettando la spugna.

Povero me e povero papa Benedetto che parlava di cristianesimo ragionevole, di dare ragione alla fede. Da quel poco che ho visto (lo so, soprattutto gli esaltati intervengono) mi sembra che qui stiamo precipitando nel baratro di una fede superstiziosa e slegata dalla calibrata e sana dottrina cristiana.

Ma quel che è peggio (e l’ho già visto col Sinodo) è vietato pensare, bisogna sempre parlare con la pancia, specie se si parla del demonio (quello dei Vangeli, fidatevi, è un’altra cosa).
Dio ci perdoni.

Category: Diario personale

Tags:

11 comments

  1. Grazie invece per aver postato quell’articolo!
    Visto che la festa di Hallowen ha ormai preso piede anche il Italia, visto che ormai anche nel nostro piccolo paese (Sgurgola FR) i bambini lo festeggiano ignari, abbiamo deciso (Azione Cattolica e Parroco) di partecipare ad un evento creato dalla biblioteca comunale nel quale ci sarà: il solito giro “dolcetto o scherzetto” , durante il giro saranno offerti dai bambini messaggi di “Luce Cristiana”; la lettura di piccoli brani di storie o favole “paurose”, con interventi che facciano capire che le paure vere sono altre e quali siano i mezzi che possano aiutare i bambini in caso di necessità (forze dell’ordine, genitori, educatori …); alla fine dell’incontro sarà proiettato un powerpoint sulla storia delle 4 candele (mai spegnere la Speranza) e anche ai bambini sarà consegnato un “messaggio di luce evangelica”.
    Divertimento assicurato!!!
    Perchè in fondo All Hallows Eve è la vigilia della festa di Ognissanti!
    Una festa è sempre un momento di gioia
    e la gioia va a braccetto con la luce,
    con l’allegria, con la speranza!
    Maria Annunziata Pacilli

  2. sono perfettamente d’accordo con lei caro Paolo! delle volte mettiamo proprio a dormire il ns cervello e ragioniamo con la pancia. odio le “crociate” e le intolleranze di ogni genere! primo tra tutti Gesù è venuto tra gli uomini proprio per sfatare alcuni miti e dare senso con l “Amore infinito di Dio alle leggi. ma noi non lo abbiamo capito allora e non lo capiamo adesso, puntando il dito a qualsiasi cosa ci sembra possa.minare il ns guscio di sicurezze fatto di luoghi comuni il più delle volte!!! Non conosco esattamente le origini di qs festa e mi documentero ma giuro non ci vedo tutto qs male. Ho due figlie che festeggiano da quando sono piccole qs giorno mascherandosi come a carnevale e posso assicurare che non le pervade alcun male anzi!!! hanno piu seso etico di tanti che si chiamano cristiani. D’altro canto facevo una riflessione : tutte le feste religiose hanno un risvolto per cosi dire “pagano” senza essere per qs demonizzate . Prendi il Natale ad esempio : mica facciamo la crociata contro babbo natale e pro Gesù bambino! forse perche Babbo natale e un signore anziano paffuto e col sorriso che ci ricorda un pó i ns nonni? E alllora che cos ha di cosi terribile una zucca vuota? ?? o è semplicemente che abbiamo paura della morte e di tutto quanto la circonda? mi raccontava mia madre che al suo paese in Sicilia si festeggia la commemorazione dei defunti mangiando dei biscotti a forma di ossa a simboleggiare le ossa dei ns cari defunti e i bambini ricevono regali che, guarda un pó, gli vengono portati proprio dai loro cari definti a simboleggiare che ci custodiscono dal cielo, dove ci hanno preceduto.
    Sono stata prolissa lo so. ma ci tenevo a dirle la mia posizione su qs argomento. non amo molto i social network proprio perche hanno qs potere di scatenare reazioni a catena su qualsivoglia argomento. È proprio come dice lei. Talbolta diventiamo proprio ciechi e mandiamo il ns buonsenso in cantina facendo risaltare piu il Male che il Bene. Operano piu male qs cosiddetti cristiani da crociate che le zucche vuote di Halloween!!!

  3. Grazie Paolo Curtaz non solo per avere postato il mio sudatissimo articolo (che fa il paio con quelo scritto esattamente un anno fa, molto più approfondito dal punto di vista storico) ma per il sostegno morale. Infatti io è da ieri che mi sento dare della strega satanista pagata da chissà quale massoneria per traviare le anime con i miei articoli. Ci rido su, ma comunque mi fa anche male. Anche io ho la penosa impressione che i cattolici si sinao disabituati a ragionare. Che tristezza.
    Colgo l’occasione per informare lei e gli altri che per scrivere questi articoli mi sono dovuta leggere molti articoli in inglese trati da siti cattolici americani. Infatti i cattolici americani soffrono molto per la propaganda anti-Halloween perché sanno che nasconde l’odio secolare dei loro compatrioti portestanti versi di loro. Diamo loro il nostro sostegno morale.

  4. Per non parlare di quanto sta accadendo nelle parrocchie per il Gender! Sento nel cuore che Cristo non è in quelle riunioni di esaltati, ma sul rogo con le streghe di ogni secolo. E noi con Lui.

  5. Purtroppo, è capitato anche a me qualche anno fa, di essere attaccata anche da preti qui e altri cosiddetti “benpensanti”, solo perchè avevo messo delle foto che avevo fatto qui in parrocchia durante una festicciola, dove gli animatori si erano travestiti da mostri ecc…, ma per arrivare poi a spiegare la festa dei Santi; insomma, una festicciola che di Hallowen aveva l’apparato esterno, per andare poi al vero contenuto. Ebbene, me ne hanno dette ditutti i colori, ma io non ho cancellato quelle foto nè ho ritrattato quanto detto e tanti animatori erano intervenuti a mio sostegno e comunque, viste le troppe critiche, anche il nostro Don ha dovuto gettare la spugna e non ripetere più quella festa! Peccato! Con questa manìa di demonizzare tutto, non so dove andremo a finire!

  6. Caro Paolo, temo che la difficoltà di festeggiare la festa di Tutti i Santi sia originata dalla nostra incapacità di pregare lo Spirito Santo e quindi di riconoscerlo quando illumina le nostre vite.
    Amo questa festa perché mi permette di ricordare, pregare e festeggiare quei “piccoli santi” che incontriamo ogni giorno e non saliranno mai alla “gloria degli altari” (per fortuna) . E lasciatemelo dire nelle nostre ogni comunità ne vivono tanti silenziosi.
    E poi che sollievo pensare che anche io nel mio piccolo potrò diventare santa sulle orme di piccoli e grandi santi

  7. Non ho letto l’ articolo, ma sinceramente, non condivido questa festa; e qui non si tratta di voler demonizzare qualsiasi cosa, ma bensì, di fare attenzione, perché il demonio si nasconde nei piccoli dettagli che di solito tendiamo a superficializzare. Non dimentichiamo che uno tra gli obiettivi di Gesù era quello di scacciare i demoni, senza dimenticare la lotta definitiva e finale del bene contro il male.

  8. Grazie, Paolo, del tuo articolo su Halloween che purtroppo hai ritirato. L’ho letto velocemente e mi è subito piaciuto: “Una bella e intelligente voce fuori dal coro!!!” mi sono detta. Mi ero ripromessa di riprenderlo con calma perché è impegnativo e non l’ho più trovato. Ma non è possibile trovarlo da qualche parte? Grazie… e buon viaggio a Vilnius

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Article by: Paolo

Tutte le informazioni le puoi trovare in questa pagina. Se ti servono alcune fotografie per locandine o depliant, le puoi trovare qui
CHIUDI
CLOSE