Ultimi articoli inseriti Giovane ricco
Ultimi articoli inseriti Divorzio
Ultimi articoli inseriti Servo malvagio
Ultimi articoli inseriti Nodi e legature
Ultimi articoli inseriti Nostra Signora dei folli

Se è davvero risorto

“Perché cercate fra i morti uno che è vivo?”

Mi immagino l’espressione meravigliata dell’angelo che proprio non si capacita della cocciutaggine umana. Le donne, spaventate, non sanno che pensare. Erano giunte al sepolcro piene di devozione e di pietà cristiana, pronte a dare l’estremo e intimo saluto al loro Maestro. Ma non c’è più nessun cadavere sfigurato e irrigidito da pulire e rivestire. Non c’è nessuno.
Gesù è risorto.
Vivo.
Splendente.
Egli è davvero ciò che diceva di essere, la manifestazione di Dio, il suo volto, il suo Figlio.
Lo avevano crocefisso come ciarlatano, spazzato via come un fastidioso problema di ordine pubblico.
Egli ora è qui. Che ce ne accorgiamo o no. Che lo crediamo o meno. Che lo vogliamo o no.

Se Gesù è risorto,
abbiamo ragione nel credere nelle sue parole e nel pregare il Padre così come egli ce lo ha rivelato.

Se Gesù è risorto,
significa che Dio conosce la sconfitta e la morte, il dolore e la solitudine. E li redime.

Se Gesù è risorto,
ogni ricerca ha un obiettivo, ogni desiderio ha una pienezza, ogni domanda una risposta.

Se Gesù è risorto,
la violenza che sta perseguitando tanti cristiani nell’indifferenza del mondo non cancellerà il Vangelo ma lo mostrerà al mondo come autentico e luminoso.

Se Gesù è risorto,
lo posso incontrare qui e ora, lo posso pregare, cercare, amare.

E lo proclamo con tutta la verità di cui sono capace, non come l’entusiastica affermazione del giovane ma come la raggiunta e dolente fede dell’uomo di mezza età, ripentendo ciò che, io per primo, ho ricevuto: non cerchiamo il crocefisso, non è qui, è risorto!

Category: Diario personale

Tags:

2 comments

  1. Gesù è Risorto, nello stupore di tutto il creato Egli è Risorto!
    E la tua Fede, davvero grande, ti ha salvato.
    Molte volte, penso ai Cristiani perseguitati, a quei Cristiani che si ostinano nel credere a Gesù e al Suo Vangelo; a quelle anime Sante che non si capacitano e non accettano, anche se martoriati, uccisi, decapitati, di credere in un libro, che non sia il Vangelo.
    Penso a me, cosa farei al loro posto? La risposta è immediata: “Mio Signore, Tu sei morto e Risorto per me, per l’umanità intera, mai e poi mai rinnegherò il mio Credo, la mia Fede, il mio Vangelo. Come potrei mai rinnegare tutti i Tuoi Benefici, tutto ciò che hai operato in me? Piuttosto, Signore, prendi la mia vita, anzi, la dono da me stessa, poichè è nulla davanti al Tuo Immenso Amore, davanti alla Tua, e di conseguenza, un giorno, alla mia Risurrezione.
    Se Gesù è Risorto, io credo, con tutte le mie forze, con tutto il mio cuore, con tutta la mia anima, che Risorgerò con Lui, e con me tutti coloro che, nelle prove della vita e nella perseveranza credono fermamente che Egli è Risorto.

  2. Se Gesù e risorto voglio e posso incontrarlo vivo in me nella mia quotidianità, nella mia fede spesso vacillante, nel mio continuo cadere e rialzarmi, nella mia fatica di amare. Gesù lasciati incontrare in questo mio camminare verso dite.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Article by: Paolo

Tutte le informazioni le puoi trovare in questa pagina. Se ti servono alcune fotografie per locandine o depliant, le puoi trovare qui
CHIUDI
CLOSE