Ultimi articoli inseriti Cammelli e crune
Ultimi articoli inseriti Giovane ricco
Ultimi articoli inseriti Divorzio
Ultimi articoli inseriti Servo malvagio
Ultimi articoli inseriti Nodi e legature

Morimondo

San Bernardo di Chiaravalle fondò le prime quattro abbazie benedettine cistercensi volendo riportare alla sua purezza originaria la regola benedettina.
Da qui i monaci partirono per portare l’ideale di un cristianesimo radicale ed assoluto che “morisse al mondo” per rinascere in Cristo. Una delle quattro comunità primigenie, Morimond, fondò, nel corso dei secoli, decine di altre abbazie in Europa, fra cui Morimondo, nei pressi di Milano.
Dello splendore di quel tempo resta la basilica, straordinaria, e parti del monastero rimaneggiato.
Da secoli, ormai, nessuno segue più la regola benedettina, quel “non anteporre nulla all’amore di Cristo” che tanti uomini e donne ha affascinato lungo la storia.

Don Mauro Loi, parroco qui da 25 anni, cerca conservare la memoria della straordinaria cultura benedettina.
Mi fa vedere la riproduzione di una lettera miniata di uno dei preziosissimi codici di Morimondo, ora conservati nella Biblioteca Nazionale.
La miniatura rappresenta un’aquila, l’evangelista Giovanni, che viene nutrito, imbeccato dalla colomba, lo Spirito Santo. Un drago, l’avversario, lo insidia per distrarlo, per dissiparlo e, in fondo, piccino, un cane, che rappresenta la fedeltà, azzanna il drago.
E’ un dettaglio che mi resta nel cuore quando torno a casa.

Solo lo Spirito Santo ci permette di cogliere la profondità della Parola di Dio, solo in lui possiamo farla risuonare con verità in noi stessi. Ma il demonio, che esiste ed è meno ridicolo di come ce lo rappresentiamo, cerca di distoglierci dalla Parola. Solo la fedeltà, l’assidua lettura e meditazione della Parola e la partecipazione alla vita interiore e alla comunità ci ottengono la perseveranza.
Così il lettore che apriva il prezioso Codice per proclamare il Vangelo, ancor prima di parlare era richiamato all’attenzione e al rispetto di quella Parola che, fedelmente, continuiamo ad esplorare.

Category: Diario personale

Tags:

One comment

  1. Buongiorno Paolo, avrei bisogno di comunicare con lei via mail in maniera privata, posso scrivere su questo form?
    Grazie, Paolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Article by: Paolo

Tutte le informazioni le puoi trovare in questa pagina. Se ti servono alcune fotografie per locandine o depliant, le puoi trovare qui
CHIUDI
CLOSE