Ultimi articoli inseriti Elia
Ultimi articoli inseriti Capricci
Ultimi articoli inseriti Battaglie
Ultimi articoli inseriti Venite a me
Ultimi articoli inseriti Pecore perdute

Ancora Concilio

Sto leggendo molto e mi sembra una cosa buona per uno che di mestiere fa lo scrittore!
Mi aiuta soprattutto ad avere chiavi di lettura per interpretare i segni dei tempi, come dicevano splendidamente i padri conciliari.
L’impressione è che, a distanza di 50 anni, la Chiesa si trovi in mezzo ad un guado, con una riforma ancora tutta da finire, senza la voglia e la possibilità di tornare indietro.
Rispetto alle intuizioni “ad intra”, penso ad esempio alla riforma liturgica, forse la riforma più diffusa e riuscita del Concilio o alla nuova visione di Chiesa scaturita dalla Lumen Gentium, c’è stato un blocco prudenziale, a volte un ritorno al passato. Come non notare nella Chiesa gerarchica un clericalismo di ritorno, il desiderio di riappropriarsi della gestione esclusiva dell’evangelizzazione, del giudizio sulla vita sociale e politica, la quasi scomparsa del laicato? Il rischio, lo vediamo bene, è quello di creare un silenzioso scisma interno: non più il “popolo di Dio” (non si usa nemmeno più questo felice termine per descrivere la Chiesa!), ma la “societas perfecta” di Bellarminiana memoria in cui, come un corpo deforme, il ministero ordinato finisce con l’inglobare ogni funzione ecclesiale!
Ma rispetto alle intuizioni “ad extra”, oggi la Chiesa si trova molto più avanti: pensate allo sviluppo del dialogo con ebrei e musulmani (continuato con forza da papa Benedetto), al rapporto con gli atei e gli agnostici (il Cortile dei gentili), alla posizione della dottrina sociale (condanna assoluta della guerra , giudizio severo del capitalismo attuale…).

Occorre anche tenere presente che la stragrande maggioranza della popolazione, ormai, ha conosciuto solo questa Chiesa e questa liturgia, senza poter fare paragoni rispetto a ciò che era prima del Concilio. Varrebbe la pena dedicare del tempo a fare catechesi ai nostri pochi giovani e a ricordare a tutti i credenti che grande dono sia stato il Concilio e quanto ancora resta da fare.

Category: Diario personale

Tags:

3 comments

  1. Nella mia città ci sono 7 Parrocchie. Questo e’ il 3^ anno, che su indicazione dei laici, nel mese di gennaio vengono sospese tutte le attività degli oeratori parrocchali, per seguire tutti insieme un “corso” di formazione. E quest’anno il tema e’ il 50* del Concilio, con testimonianze di persone che il momento lo hanno vissuto. Ritengo che sia molto importante questo cammino. Spesso essere volontari, nei diversi ambiti degli impegni parrocchiali, non vuol conoscere la Chiesa , la Parola, le gerarchie e tutto ciò ad essi correlato. Anzi, molto spesso, io per prima, mi sento ignorante in tutto.

  2. SI , PAOLO , ANCORA CONCILIO . NON COME BANDIERA DA SVENTOLARE MA COME “VITA CRISTIANA OGGI” DA REALIZZARE PERCORRENDO QUEL CAMMINO CHE IL CONCILIO CI HA INDICATO : “BUSSOLA ” X I PROSSIMI DECENNI , FORSE SECOLI!
    NON SI PUO’ ESSER CRISTIANI NELL’OGGI DI DIO E DELLA STORIA SENZA IL GRANDE EVENTO CHE LO SPIRITO HA SUGGERITO A GIOVANNI XXIII E CHE PAOLO VI HA CONCLUSO INSIEME A TUTTI I PADRI SINODALI.
    SPESSO PURTROPPO SI SPARA – E NON A SALVE- SUL PROGETTO DI CHIESA CHE IL CONCILIO HA PROPOSTO , SUL RAPPORTO CHIESA MONDO , SUL DIALOGO CON TUTTI GLI UOMINI DI BUONA VOLONTA’….SENZA ACCORGERCI CHE E’ UN PO’ COME SPARARE A SE STESSI .
    LA MIA DATA DI NASCITA MI PERMETTE DI PARLARE DEL CONCILIO COME DI UN EVENTO DI CUI SONO STATO TESTIMONE . EMOZIONALMENTE SI RICORDANO CERTE COSE CHE NON SONO POI QUELLE PIU’ IMPORTANTI : ..LA FIACCOLATA QUELLA SERA … IL DISCORSO DELLA LUNA E DELLA CAREZZA AI BAMBINI . MA QUELLO ERA SOLO L’ALBA DI UN GIORNO RICCO DI SOLE !
    ASSECONDANDO IL SOFFIO DELLO SPIRITO IL PAPA PENSO’ NON A UN CONCILIO DI FACCIATA PREPARATO IN OGNI DETTAGLIO DALLE CONGREGAZIONI ROMANE… MA UN CONCILIO CHE FOSSE ANZITTUTTO UN INCONTRO DI VESCOVI DI TUTTO IL MONDO X AVERE IL POLSO DELLA SITUAZIONE …X RIDIRE LA CHIESA , RESTITUIRE LA PAROLA DI DIO AI CREDENTI , APRIRSI AL MONDO X CONDIVIDERNE GIOIE E SPERANZE , INCARNANDO IL MESSAGGIO EVANGELICO IN QUESTE REALTA’ .
    LA LUMEN GENTIUM CHE TRAGHETTO’ LA CHIESA DA SOCIETAS A MISTERO DI COMUNIONE .
    LA DEI VERBUM CHE RICONOSCEVA IL MUTUO E STRETTISSIMO LEGAME TRA TRADIZIONE E SCRITTURA .
    LA GAUDIUM ET SPES CHE , SUPERANDO LA NETTA SEPARAZIONE CHIESA E MONDO , CHIESA SOCIETA’ RIMETTEVA AL CENTRO UNA ANTROPOLOGIA OTTIMISTICA CON CRISTO L’UOMO NUOVO RIVELATORE DELL’UOMO ALL’UOMO .
    CON LO STESSO OTTIMISMO SI VOLEVA RICUPERARE L’UNITà DELLE CHIESE(ricordo con quanta emozione assistetti in san pietro , all’abbraccio tra paolo sesto e atenagora ,nel 67 – ma già si era realizzato la prima volta a gerusalemme nel 64).
    PER MOLTI TUTTO CIO’ E’ STATA SEMPLICEMENTE UNA UTOPIA IRREALIZZABILE . MA PIU’ CHE UN SOGNO ERA UN RESTITUIRE LA CHIESA , LA LITURGIA , LA PAROLA , IL MONDO ALLA LORO IDENTITA’ PIU’ PROFONDA E VERA , UN RITORNARE ALLE RADICI , ALLE SORGENTI .
    DICEVA L’ARCIVESCOVO DI STRARBURGO MONS. GUSTAVO DORE’.” NULLA SARA’ ASSOLUTAMENTE COME PRIMA ” E GIOVANNI PAOLO SECONDO , CON LA SUA IRONIA CHE BEN LO CONNOTAVA DICEVa CHE ..” AL CONCILIO SIAMO ENTRATI CON TANTE IDEE SOTTO LA MITRIA … USCENDO DI UGUALE AVEVAMO SOLO LA MITRIA…”
    GIA’ IN UN PRIMO INTERVENTO, MESI FA ,SOTTOLINEAVO ANCHE ALTRE REALTA’ FONDAMENTALI CHE ORA CITO SOLO VELOCEMENTE : NELLA LITURGIA SI PARLO’ DI ASSEMBLEA CELEBRANTE X SOTTOLINEARE UNA PARTECIPAZIONE PIENA , CONSAPEVOLE E ATTIVA ( CON UN RUOLO DETERMINANTE , OVVIO , DEL SACERDOTE )… L’APOSTOLATO DEI LAICI CON LA SFIDA DELLAUTONOMIA NEGLI IMPEGNI E ATTIVITA’ TEMPORALI(G.S 43) IL DIALOGO CON LE RELIGIONI…LA LIBERTA’ RELIGIOSA…LA COLLEGIALITA’ NELL’EPISCOPATO ECC
    INSOMMA UNA CHIESA IN ASCOLTO DELLA PAROLA, IN DIALOGO CON IL MONDO .
    RICORDANDO CHE E’ SERVA SEGNO E PRIMIZIA DEL REGNO .
    RICORDANDO A NOI STESSI CHE NE FACCIAMO PARTE , CHE LA CHIESA CONSERVA LA SUA TRASCENDENZA NON MANTENENDO MODULI SACRALI MA ASSUMENDO FINO IN FONDO QUELLA CORPOREITA’- INCARNAZIONE CHE IL FIGLIO DI DIO HA FATTO PROPRIA .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Article by: Paolo

Tutte le informazioni le puoi trovare in questa pagina.
Se ti servono alcune fotografie per locandine o depliant, le puoi trovare qui

CHIUDI
CLOSE