Ultimi articoli inseriti In treno
Ultimi articoli inseriti La vedova e il giudice
Ultimi articoli inseriti Come Noé
Ultimi articoli inseriti Come un fulmine
Ultimi articoli inseriti Lebbrosi

Buonumore

L’idea era di scrivere qualcosa di bello alla fine di quest’anno. Di bello, per sorridere, per stare bene, per vedere il sorriso di Dio che si spalanca sull’anno che inizia. Così, da diversi giorni, navigando su Internet, cerco una notizia che faccia bene all’anima. In questi giorni sono in montagna con la mia famiglia, con scarse potenzialità di connessione (qui siamo ai confini dell’Impero!), qualche amico a cena e molte sciate/slittinate, il lavoro non tanto urgente (ho appena consegnato un nuovo libro in uscita a maggio) e col tempo per riflettere sull’anno trascorso. Le notizie che predominano sui quotidiani certamente non allargano il cuore, anzi… Poi, l’altro giorno ho trovato una notizia che mette insieme la serietà del momento attuale con la crisi economica che miete vittime e prospettive con un fatto di cronaca che mi ha commosso, pur nella sua drammaticità.

Dal Corriere della Sera del 28 dicembre:

Prima l’hanno denunciata e poi l’hanno portata a cena. I militari di Torgiano (Perugia) sono intervenuti in un supermercato dove i titolari avevano pizzicato una donna a rubare carne per un valore di 20 euro.

L’ intervento dei militari ha consentito di fermare la donna che stava tentando di allontanarsi e di recuperare l’intera refurtiva. Una volta condotta in caserma, la donna, una pensionata 60enne, ha ammesso con un certo imbarazzo le proprie responsabilità. Ma la storia non è finita con la stesura del verbale. Dopo aver raccontato ai carabinieri la dinamica del furto, ha spiegato i motivi del suo gesto, dettato dal fatto di non avere i soldi per fare la spesa e di non sapere come fare a sbarcare il lunario con la magra pensione. I militari, commossi dalla sincerità della donna, dato anche il periodo di feste, prima hanno fatto una colletta per farle la spesa e poi l’hanno invitata a pranzo. La pensionata, pur consapevole dell’errore commesso e per il quale risponderà di furto davanti alla magistratura di Perugia, non ha mancato di ringraziare i Carabinieri per l’umanità, la vicinanza e la gentilezza dimostrati.

Una pensionata che non riesce a vivere con la sua pensione da fame, la decisione di compiere un furto maldestro (carne per 20 euro!), l’arresto (e dire che ci sono disgraziati che rubano a man bassa i nostri risparmi e giocano con i nostri soldi e che girano in Yacht!) e la decisione dei carabinieri di fare una colletta e di invitarla a pranzo.

Un piccolo segno di speranza: prima dei mercati, della Borsa, delle azioni, dello spread, dei bilanci, ci sono le persone. Con questa buona notizia auguro a tutti un 2012 zeppo di umanità, proprio perché discepoli di colui che tanto amò l’umanità da farsi uomo.

Category: Diario personale

Tags:

18 comments

  1. Un augurio di buon anno a tutti voi, colleghi “cercatori di Dio” come dice Paolo.

    Mia moglie mi ha visto ravanare spesso in questo Blog ultimamente, mi ha così regalato “Alla ricerca del Natale perduto” e “Sul dolore…”.

    Ci stiamo leggendo il primo insieme ad alta voce, una volta messi a letto i bimbi, come facciamo ogni volta che l’argomento è di interesse comune.

    Questo sul natale “tarocco” altro se lo è. Quest’anno abbiamo deciso di passare il Natale a casa nostra, evitando sia la Spagna (mia moglie è di Vigo) che le Marche, mia regione d’origine.

    Una figata di scelta che ci stiamo godendo attimo per attimo, riscoprendo ritmi umani che avevamo quasi dimenticato.
    Lo consiglio vivamente a chi come noi vive lontano dai suoceri.

  2. Notoriamente i nostri militari all’estero si distinguono per la loro umanità e il loro modo di relazionarsi con le popolazioni locali. Ed è anche per episodi come questo riportato da Paolo, in genere ignorati dai media a cui interessa solo il negativo, che le nostre forze dell’ordine conservano un livello di fiducia da parte dei cittadini che le istituzioni in genere hanno perso. Detto questo, qualunque cosa facciamo al più piccolo dei nostri fratelli, la facciamo a Lui, nel bene o nel male.
    Auguro a chi legge un anno di serenità e di pace.

  3. Solo auguri e saluti, (Paolo, mi scusera’ se non commento il Post come esso meriterebbe)

    31 12 2011 e’ arrivato il momento… e i numeri si alterneranno sulle pareti delle nostre cucine, sulle nostre scrivanie, sugli orologi ai nostri polsi (dentro le vene dove scorre il nostro sangue e nei secondi tra un respiro e un altro), sui telefoni, sui mille schermi piccoli e grandi da dove ormai incontriamo il mondo… 01 01 2012 benvenuto anno, nelle nostre vite! e abbi pazienza se
    domani ci sbaglieremo a scriverti… magari! come sempre!… 20ecosa? Duemilaecosa?

    ? E…
    da quanto tempo Dio e’ uomo, e’ qui? (e io dov’ero? e voi?)

    Ecco… questo per dirvi che nel continuo scorrere dei giorni diversamente uguali a se stessi e pur sempre nuovi, e parlando di tempi (umani) nuovi, voglio condividere con voi la mia preghiera silenziosa di oggi:
    “tuoi i secoli, tuo il regno, tua la gloria, tua la potenza!”
    e la potenza di Dio che sconvolge le vite sconvolga anche la vostra.
    (come sembra aver sconvolto la mia.)
    Ora augurandovi un buon anno Nuovo vi auguro che la potenza di Dio faccia Nuovi i vostri giorni e Nuove le Vecchie abitudini. (quelle piu’ difficili, fatte di carne dolorosa) Le vostre e le mie. Rinnovandole da dentro di noi, grazie alla forza del Natale che e’ Pasqua di vita e di morte … di speranza di vita.
    e tutto si faccia nuovo, se Dio lo vuole per noi e noi pure (… e senza aspettare miracoli interventi esterni lotterie)

    Auguri allora, che lo scorrere lento dei prossimi giorni, zeppi di umanita’ e di piccole cose, sia per voi buono! Propizio, benedetto.

    Io ora mi preparo per un viaggio nel mio silenzio… (tempochenone’mio)
    ne ho bisogno.
    Arrivederci!
    intanto… buone prossime settimane a tutti!
    Vera

  4. Che bello!

    “Fedele nei secoli come l’arma dei carabinieri”! E’ una frase che mi piace e che uso spesso anche per me stessa.

    A parte questo, ho un riguardo e un rispetto particolare per i carabinieri, forse perchè mio padre ha combattuto da carabiniere e i suoi racconti erano fantastici!

    Vi racconto brevemente un episodio che mi è rimasto impresso e mi fa rivedere mio padre con le lacrime agli occhi mentre ce ne parlava:

    Era stato messo con un altro carabiniere a guardia di una cassaforte contenente valori e documenti; i due facevano il turno di riposo per assicurare la vigilanza e durante il suo turno mio padre dopo essersi assopito ha sognato (o visto) il diavolo che lo incitava: SPARA , SPARA! Secondo l’immondo mio padre avrebbe dovuto sparare contro il collega e impadronirsi del denaro.
    Fortunatamente fu forte e gridò a gran voce: “NOOOOOOO”! In quel momento il demonio sparì e lui si svegliò.
    Aveva già il fucile puntato contro l’amico che lo guardava attonito e non sapeva cosa fare.

    Auguri a tutta l’arma dei Carabinieri e a tutte le Forze dell’Ordine, nessuna esclusa:possano essere come dice Paolo un segno di speranza perchè prima di ogni cosa ci sono le persone.

    1. Questo episodio ci fa riflettere cara maria rosaria: il tentatore è subdolo e sottile, trova tutti i modi e qualsiasi situazione per farci cadere; sta a noi essere forti e dire no, non un no grazie non mi interessa, un no flebile e fioco, ma un NO! fermo e deciso gridato a gran voce affinchè possa sentire e andare via.

      Molti dei nostri militari corrompono ed estorcono denaro alla brava gente che pur di evitare multe ed ammende paga.
      Forse non sanno che il male commesso si rivolterà loro contro!

      Preghiamo il Nostro Dio Padre-Figlio-Spirito Santo e la Nostra Madre Maria Santissima affinchè tutte le menti e i cuori e le nostre azioni possano essere illuminati per camminare in Santità e Grazia sulla via della Giustizia e della Pace!

      Questo è il mio augurio per voi, per noi, per tutti!

      1. E come sempre, care amiche maria rosaria e federica, ogni giorno ci accompagna e ci istruisce:

        E ora, figlioli, rimanete in lui, perché possiamo avere fiducia quando egli si manifesterà e non veniamo da lui svergognati alla sua venuta.(dalla prima lettera di San Giovanni Apostolo).

        Ancora e ancora auguri in Cristo Gesù nostro Signore che vive e regna con il Padre con lo Spirito Santo e con Maria la nostra Madre del Cielo e della terra.

  5. Stasera tornavo a casa, e mentre il vento mi accarezzava il volto pensavo: questa è la carezza di Dio su me. Lui ci è accanto molto più di quanto noi pensiamo. Questa certezza mi dà una pace mai conosciuta prima. Questa sera passerò le ore con mio marito e i miei due figli adottivi che sono il regalo più bello che Dio mi ha fatto.
    Qualcuno scrisse che “…alla sera della vita ciò che conta è aver amato”.
    Un augurio a te Paolo alla tua famiglia e a tutti i cercatori di DIo.
    Marta

  6. Quello che hai scritto Paolo è vero…..quanti ce ne sono…che rubano x sbarcare il lunario e altri…..x il vizio di farlo……persone ricche….altri….ci prendono la pensione, scusa il termine….ma hanno un’entrata e un’uscita come tutti noi. Buon 2012 a tutti!!!!

  7. Avevo notato anch’io questa notizia, qualche giorno fa.
    Avevo riflettuto su quante pensionate si trovano in queste condizioni.
    Io stessa ne incontro, di tanto in tanto, a Legalandia, a chiedere – per conto dei figli disoccupati – l’elemosina ben vestite a noi privilegiati che abbiamo un lavoro sicuro e ben remunerato.

    Quando penso alle ragioni per cui devo ringraziare il Signore, anche per l’anno appena trascorso e quello che ho iniziato a mezzanotte in compagnia di UP – il mio migliore amico che da oggi assume un ruolo di primo piano in una società quotata in borsa – una delle prime è sicuramente la grazia di avere, da molti anni, un’occupazione stabile, che mi permette di vivere dignitosamente e di realizzarmi come persona.

    Che poi la mia abbia a che fare con mercati, borsa, azioni, spread, bilanci è solo un dettaglio.
    O meglio, un motivo in più per affidare al Signore i miei carismi, quelli di UP e dei tanti nostri amici impegnati in questo delicato campo.
    Che il Signore ci conceda di perseguire al meglio il bene comune nel nostro servire l’economia a Legalandia, dove viviamo, e ci illumini nelle scelte che ogni giorno siamo chiamati a fare.

    A tutti voi, carissimi, auguro un anno fecondo, che permetta a ciascuno di contribuire come può al bene comune.

  8. Auguri a Paolo e famiglia e a tutti i cercatori di Dio.
    Che i pensieri cupi e le preoccupazioni di questi tempi si sciolgano come la neve al sole del buon Dio e la fiducia in Lui e in noi stessi ci aiuti a trovare le soluzioni piccole e grandi per affrontare il quotidiano e procedere nel cammino che Lui ha sognato per noi.
    Un forte abbraccio a tutti.

  9. Auguri, ed una riflessione. Se il nuovo anno ci porta a gioire per la bellezza di Dio (quanto sono grandi le tue opere, Signore!), ci chiede altrettanto di agire perché tutti possano gioirne, e quindi di modificare quelle strutture di base che impediscono a ciascuno di avere qualcosa (e’ difficile gioire nella sofferenza e nella miseria). La gloria di Dio e’ l’uomo vivente!

  10. Oggi, passeggiando su Facebook, ho trovato questa riflessione, che non conoscevo. La condivido volentieri con voi.
    Un caro saluto!

    —-

    Trova il tempo di pensare
    Trova il tempo di pregare
    Trova il tempo di ridere
    È la fonte del potere
    È il più grande potere sulla Terra
    È la musica dell’anima.

    Trova il tempo per giocare
    Trova il tempo per amare ed essere amato
    Trova il tempo di dare
    È il segreto dell’eterna giovinezza
    È il privilegio dato da Dio
    La giornata è troppo corta per essere egoisti.

    Trova il tempo di leggere
    Trova il tempo di essere amico
    Trova il tempo di lavorare
    E’ la fonte della saggezza
    E’ la strada della felicità
    E’ il prezzo del successo.

    Trova il tempo di fare la carità
    E’ la chiave del Paradiso.

    (Iscrizione trovata sul muro
    della Casa dei Bambini di Calcutta.)

  11. Trova il tempo di pensare
    Trova il tempo di pregare
    Trova il tempo di ridere
    È la fonte del potere
    È il più grande potere sulla Terra
    È la musica dell’anima.

    Trova il tempo per giocare
    Trova il tempo per amare ed essere amato
    Trova il tempo di dare
    È il segreto dell’eterna giovinezza
    È il privilegio dato da Dio
    La giornata è troppo corta per essere egoisti.

    Trova il tempo di leggere
    Trova il tempo di essere amico
    Trova il tempo di lavorare
    E’ la fonte della saggezza
    E’ la strada della felicità
    E’ il prezzo del successo.

    Trova il tempo di fare la carità
    E’ la chiave del Paradiso.

    (Iscrizione trovata sul muro
    della Casa dei Bambini di Calcutta.)

  12. ogni mattina faccio mie la parole di questa preghiera; auguro a tutti noi un anno intero per renderle concrete…

    ” Padre Buono, donami anche oggi la forza per credere, per sperare, per amare…
    non lasciarmi a metà strada invischiato nelle mille cose che non mi bastano più…
    fa che sappia fermarmi ogni giorno ad ascoltarti per riprendere poi il cammino lungo le strade che mi dai da percorrere…
    liberami perciò da tutto ciò che mi appare indispensabile e non lo è
    da ciò che credo necessario ed è solo superfluo
    da ciò che mi riempie e mi gonfia, ma non mi sazia,
    mi bagna le labbra, ma non mi disseta il cuore,,,
    Padre Buono, io lo so che tu vuoi farlo,
    ma aiutami a lasciartelo fare
    sempre…subito”

    auguri di un 2012 colmo della gioia di saperci figli di Dio!

Rispondi a Vera Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Article by: Paolo

Tutte le informazioni le puoi trovare in questa pagina.
Se ti servono alcune fotografie per locandine o depliant, le puoi trovare qui

CHIUDI
CLOSE