Ultimi articoli inseriti San Luca
Ultimi articoli inseriti Pattume
Ultimi articoli inseriti Giona
Ultimi articoli inseriti Bevi e divertiti
Ultimi articoli inseriti Grembo

Stars

“Al vedere la stella provarono una grandissima gioia”

Così Matteo commenta la reazione dei magi, curiosi cercatori che vogliono una conferma alle loro teorie scientifiche e che sono scossi dal parapiglia che hanno suscitato nei palazzi di Erode. Dunque non esiste nessun erede al trono che confermerebbe la loro ipotesi di interpretazione astronomica. Non solo: Erode ha mandato a chiamare i sacerdoti, si parla di un Messia, di un atteso dal popolo. Che sta succedendo? Sono confusi, i magi, non sanno che fare. E riecco la stella.

Chi o cosa è la stella nella nostra vita? Cosa ci ha indicato la strada per arrivare alla grotta di Betlemme? Quale evento, o riflessione, o incontro ci ha ridato speranza? Anche a me è successo: in momenti di particolare fatica ho incontrato qualcuno, qualcosa che mi ha ridato speranza, ha orientato la mia vita verso la ricerca.

Concludo il tempo di Natale di quest’anno dedicandomi dieci minuti, non di più, le vacanze di scuola di mio figlio quest’anno sono lunghissime!, e cerco di guardare indietro, all’anno appena trascorso, per individuare le tante “stelle” che mi hanno indicato Cristo, ridato fiducia. E mi impegno a iniziare l’anno nuovo scrutando l’altrove.

Category: Diario personale

29 comments

  1. il fare memoria della mia storia personale,mi dà sempre speranza perchè penso che “la destra dell’Altissimo” non può essere mutata…ma le mie stelle più grandi sono l’entusiasmo dei giovani,la serenità di certi malati,la fede granitica di alcune persone che il Signore mette sulla mia strada..

  2. la mia “stella” è la Parola,quella che leggo su internet,quella di un amico,quella che mi nasce dentro quando prego,le tue “chiacchiere” dell’omelia domenicale.Sono queste che mi rialzano nei momenti critici,che mi hanno dato la forza e la costanza di giungere proprio dove ora mi trovo,sarei presuntuosa a dire che mi trovo dinanzi la grotta ma sicuramente la mia meta è quella….seguo la stella ogni giorno,con fatica e pian pianino mi avvicino, ogni giorno di piu (lo spero!!!).

    Auguro a tutti noi Magi cercatori di Dio, un buon cammino,senza i vari “Erodi” tra i piedi

  3. Inno
    Perché temi, Erode,
    il Signore che viene?
    Non toglie i regni umani,
    chi dà il regno dei cieli.

    I Magi vanno a Betlem
    e la stella li guida:
    nella sua luce amica
    cercan la vera luce.

  4. Festa dell’Epifania 06.01.2011

    Il Papa all’Angelus:

    Cari amici, questa è la domanda che la Chiesa vuole suscitare nel cuore di tutti gli uomini: chi è Gesù? Questa è l’ansia spirituale che spinge la missione della Chiesa: far conoscere Gesù, il suo Vangelo, perché ogni uomo possa scoprire sul suo volto umano il volto di Dio, e venire illuminato dal suo mistero d’amore. L’Epifania preannuncia l’apertura universale della Chiesa, la sua chiamata ad evangelizzare tutte le genti. Ma l’Epifania ci dice anche in che modo la Chiesa realizza questa missione: riflettendo la luce di Cristo e annunciando la sua Parola. I cristiani sono chiamati ad imitare il servizio che fece la stella per i Magi. Dobbiamo risplendere come figli della luce, per attirare tutti alla bellezza del Regno di Dio. E a quanti cercano la verità, dobbiamo offrire la Parola di Dio, che conduce a riconoscere in Gesù “il vero Dio e la vita eterna”.

  5. Oltre a ricordare le “stelle” passate che hanno dato luce, io mi sono ripromessa di “scrutare” sempre il cielo, di accorgermi di queste “stelle” perchè non è impossibile che le stelle ci siano, ma non si riesce a vederle.

    … ma devo fare i conti con le nuvole, con le perturbazioni, con un sacco di altre cose e allora guardo negli occhi della gente e ascolto il loro cuore.

    E … ehm … anche Erode nella sua malvagità ha dato una cosa giusta: ha indicato perfettamente il luogo dove Gesù è nato ed ha guidato perfettamente i magi al luogo che cercavano.

  6. Grazie don Paolo x tutto ciò che scrivi, saluto te tuo figlio con baci nel Signore.A tutti i cercatori di dio come me… salutissimi, ciaooo…

  7. “…possiamo realizzarci come esseri umani solo nella misura in cui percepiamo gli appelli che la vita ci rivolge giorno dopo giorno, e siamo disposti a rispondervi. Inviti a cambiare, a crescere, a maturare, ad allargare i cuori e gli orizzonti… Questi inviti ci raggiungono attraverso eventi, esempi di persone che ci appartengono, desideri che scaturiscono dal cuore, sollecitazioni da parte di qualcuno che ci è vicino, tramite la Sacra Scrittura e tanti altri mezzi. Essi hanno la loro origine profonda in Dio, datore della vita, che non cessa di vegliare su di noi e con tenerezza guidarci nei cammini dell’esistenza, intervenendo continuamente, con molta discrezione, in maniera impercettibile ma efficace, nella vita di ciascuno dei suoi figli. Tale presenza e azione di Dio, che a molti purtroppo rimangono nascoste, si rivelano a quanti sanno mettersi in atteggiamento di ascolto e di disponibilità…”(J.Philiphe)

    ecco, io credo che l’importante sia mantenere vivo dentro di noi questo atteggiamento di ascolto, questo desiderio di Dio e la volontà di cercarLo sempre e comunque… sta a noi di vedere le “stelle” che il Signore ci pone sul nostro cammino….io spesso le ho incontrate leggendo le vostre parole, carissimi amici di questo blog, ascoltando e ri-ascoltando le tue conferenze, leggendo e ri-leggendo i tuoi libri e le tue meditazioni, carissimo e insostituibile Paolo…

    Auguro a tutti noi un anno di cammino comune e fecondo…

    un abbraccio affettuoso a Vera e a ciascuno di voi….

  8. Ho trascorso le mie notti d’estate guardando le stelle, quelle vere, da dove potevo ancora guardarle perché l’inquinamento luminoso non aveva invaso
    tutta la volta celeste e un angolino di cielo più buio, perpendicolare sopra i
    miei occhi, le faceva ancora risplendere su me… e pensando a Dio che le chiama Tutte per nome, mi commuovevo nel profondo… e capisco la gioia dei Magi…

    Mi piace molto il cielo di notte e mi piacciono le stelle! così guardandole mi dimenticavo a volte di dormire! e pregavo: Sì, perché la PREGHIERA è LA STELLA che da sempre orienta la mia vita, la preghiera di tutti i giorni fatta di tante, proprio tante cose che non so dirvi… Salmi Parola Messa Rosario Opere Respiro vita pianto silenzio perdono parole… la preghiera che mi guida e mi porta sempre e poi sempre più in là…

    Poi… è ovvio!: ci sono alcune PERSONE STELLE importanti per me, e ringrazio Dio per averle accese nella mia storia! Ringrazio loro per il fatto di saper Brillare per me! E prego per loro. Che sempre splendano e mi indichino la strada! Camminiamo io e le mie Stelle forse ad altezze diverse, vicini ma a volte lontani, però sempre nella stessa direzione, e le ritrovo anche quando mi sembra di non vederle più o di averle perdute… perché è Dio che trascina le Stelle e la mia Vita insieme! Alcune mie Stelle del passato si sono spente, purtoppo… ma Dio sempre me ne manda di nuove! Ed anch’io vorrei essere VERA STELLA per qualcuno!

    E ancora mi sono STELLE molti FATTI della mia vita letti alla luce della Parola di Dio che di anno in anno, brillando più intensa, illumina gli angoli e i momenti più incomprensibili di ciò che ho vissuto e che vivo…

    E ci sono per me dei LIBRI-STELLE importanti, e anche dei SOGNI-STELLE che mi hanno portata al mio oggi, Sogni reali, e il lavoro da sveglia che faccio
    su me per comprenderli e capire i miei bisogni più veri, sognati di notte e così conoscermi; o sogni metafore, i desideri che ho per me stessa e miei Cari che mi spingono a sperare più in alto e a non fermarmi mai…
    e sempre più a fondo capisco la gioia dei Magi…

    Infine c’è un’altra STELLA che mi muove da sempre, forse la più VERA: è il mio DESIDERIO profondo DI DIO, che non mi dà pace, finché non sarò con Lui per sempre! La mia vita tesa ad accoglierLo conoscerLo raggiungerLo, amarLo e farmi amare… per sempre.

    Sono arrivata a Betlemme. Ma è tempo di ripartire; adesso devo ri-tornare verso me stessa con la verità del Dio fatto uomo ma seguendo una strada diversa da quella che mi ha portata fin lì. Voglio Convertirmi. Ero tra i pastori e mi immagino con una brocca d’acqua in mano… mi sono sempre vista così… ora posso tornare indietro accompagnando Maria che riflette su di sé, sul suo CuccioloPiccolo, e assembla il puzzle della sua vita, per strada con lei, io rimettendo assieme i cocci della mia vita… sporche le mie mani di colla e pazienza e impregnati i miei pensieri di speranza.

    Vera

    Grazie Milena! ti abbraccio forte anch’io!, ciao a tutti!

  9. Sarebbe bello che nelle nostre comunità ognuno sia stella per gli altri in uno scambio vicendevole di testimonianze… ognuno con il proprio carisma.
    Martedì 11 gennaio … il grande giorno: nasce Paoletta !
    Grazie a chi pregherà con noi!
    Un ricordo nella preghiera per tutti:
    Paolo, il suo bimbo, Don Sandro, e tutte le persone che transitano o si soffermano come stelle su questo Blog – famiglia

    Cinzia
    lorenzo
    Mariachiara
    Francesca
    e….

    Paoletta

  10. “Col battesimo sono entrato a far parte della Chiesa, quella del sogno di Dio, non lo sgorbio che ho in testa; non quella grottesca dei miei giudizi superficiali.
    Con il Battesimo sono salvo, redento, mi è tolto il peccato originale, la fragilità nell’amore: come Cristo sono reso capace di dare la vita per i fratelli”.(da uno dei commenti di Paolo sul Battesimo di Gesù)

    Siamo resi capaci di essere la Stella che illumina il cammino dei fratelli che, a loro volta, brilleranno per altri, e altri, per altri ancora; da un confine all’altro della terra ci sarà gran Luce : il “Regno di Dio”.

    Coraggio, non abbiate paura piccole stelle!

    cinzia e lorenzo, martedì 11 gennaio : saremo presenti con la nostra preghiera.

    Preghiere per tutti.

  11. Cari Cinzia, Lorenzo, Mariachiara e Francesca, per voi è anche figlia, per me è una piccola sorellina che sta per nascere! … ci sarò anch’io a pregare per tutti voi l’11 gennaio! (Soprattutto per te Cinzia e per Paola!)

    E a proposito di Stelle… ancora oggi il nostro parroco ci ha esortati Tutti ad essere Luce-Stelle gli uni per gli altri e per il Mondo intero, dovunque siamo e andremo, a far crescere e dispiegare il battesimo che abbiamo ricevuto, a non farlo restare bambino! Che non ci sono più comete ora… ora le Stelle SIAMO NOI. E noi, se solo lo vogliamo davvero, possiamo brillare!

  12. Ciao a tutti,
    il compito di essere stelle per il mio cammino è toccato ad alcuni di voi.
    Ringrazio il Signore per avervi messi sulla mia strada.
    Nello stesso tempo mi ripeto che il senso del nostro impegno di cristiani deve essere quello di essere luce gli uni per gli altri ma che, per fare luce, dobbiamo essere illuminati… quindi dobbiamo trarre la luce e la forza dalla preghiera… sempre più difficile 🙁

    Un abbraccio e un caro augurio di buon anno a tutti voi.
    Un pensiero speciale per Cinzia e Lorenzo, ancora una volta – dopo Mariachiara e Francesca – a disposizione della vita.
    E per Paola… forse non avrebbe potuto chiamarsi altrimenti l’attesa nipotina dei tanti zii blogger!!!

  13. Sono una frana col pc, avevo iniziato un commento e mi si è cancellato tutto (credo di non averlo inviato) Se l’ho fatto scusate la ripetizione. Volevo ringraziare Dio per avermi fatto incontrare Paolo e con lui tutti voi. Siete una guida per me.Pregherò anch’io per Paola e i suoi cari.Che il Signore protegga sempre tutti voi ,

  14. confesso che questo delle stelle e’ un argomento che mi sta mettendo un po’ in crisi? le mie quali sono state? possibile che il mio orgoglio e la mia vanita’ non me ne facciano vedere neanche una???

    piu’ che stelle ho avuto delle METEORE nella mia vita… quelle da deep impact per capirci.. ma non sono state persone quanto piuttosto eventi … e poi da li’ mi son dovuta rimboccare le maniche e ricominciare sempre da capo (ho la pellaccia dura e per trovare la pelle vera forse il buon Dio ha dovuto raschiare a fondo!)
    mi fa un po’ di tristezza questo mio ripensarmi… ma poi mi rincuoro perche’ son felice di quello che ho costruito, grazie a LUI, naturalmente! perche’ senza, non faccio neanche un passo…

    meteoricamentemolly

  15. Ciao MariaLuisa, mi hai fatto sorridere, perché quello che è successo a te capita anche ai professionisti del computer! credimi!
    Io ti do un consiglio, ovviamente se quello che vuoi dire sono più di due righe di saluti: scrivi su un documento di testo (e salvalo così da non perderlo se succede qualcosa di strano… fai sempre in tempo a cancellarlo dopo…) e poi copia e incolla sul Blog… ma attenta nel farlo… (io ne so qualcosa!) e attenta anche al fatto che il Blog formatta il testo secondo le sue impostazioni… e poi… esercitati a scrivere più spesso! così ci ritroviamo tutti qui! Ciao
    P.S. comunque non abbiamo ricevuto nulla prima.

    E Ciao Molly! … su, pensaci ancora! Meteore va bene… me ne sono presa in
    testa qualcuna anch’io, (che male!!!… però le ho archiviate come Stelle-Fatti!!) … ma io sono sicura sicura sicura che ci sono un Mucchio di Stelle Brillantissime nella tua vita, piccole e grandi!! Dai ripensaci … e poi…
    poi hai perfettamente ragione! e chi può muoversi senza di Lui? un grande abbraccio!

    Vera

  16. Oggi nascerà una nuova stella: Paola.
    Da qualche parte ho letto che fino a quando nascono bambini significa che il buon Dio non si è stancato degli uomini.
    Grazie, Signore, di questo segno del tuo amore.
    Un abbraccio a tutti.
    (Sto attraversando un periodo di buio e di fatica, ma passerà come tanti altri, scusatemi)

  17. A CINZIA , LORENZO , M.CHIARA , FRANCESCA…. E PAOLETTA( in questo momento circondata da tanto affetto!!) .UN BACIO A TUTTI…. UNO DELICATISSIMO A PAOLETTA!!!!
    +UNA PREGHIERA X TE LUCIA1 : grazie se la ricambierai .
    Un Santo Anno x tutti .

  18. Auguro a tutti coloro che sono nella sofferenza fisica,spirituale e psichica di trovare oggi, subito un fratello che lo abbracci, con trasporto, con calore e che lo guardi negli occhi come Cristo ha guardato Pietro:questo auguro a Lucia 1 e a tutti quelli come me che ogni giorno in ogni Santo Rosario fanno fatica ad amare con un “lev Shomei” i fratelli. Perdonatemi voi che avete questo fresco amore entusiasta ma a me sembra che le luci nel cielo si spengano e lascino sempre più il posto alle luci artificiali che di tutto parlano fuorchè d’amore e di fratellanza. Vieni Gesù, questo mondo non ti aspetta, forse non ti vuole, ma tu vieni per riaccendere la speranza di chi crede in te e non vuol essere sopraffatto da un cristianesimo politically correct.

  19. Elio, Lucia1 e tanti che sono in difficoltà (me compresa).

    Ogni luce deve essere attaccata a qualcosa che li alimenta, altrimenti non si accende.

    I nostri presepi, i nostri alberi di Natale erano completi di tutto e del tutto potenziamelmente funzionanti.
    La corrente elettrica funziona e funzionava, ma ………………….
    ma se non si mette la spina nella presa tutto rimane buio, le luci non si accendono.

    Molto probabilmente, pur sentendovi al buio, avrete dato luce con piccole, ma essenziali cose.

    Quando “quella” Luce c’è … si accende a nostra insaputa e spesso noi non la vediamo, ma il prossimo (chi è più al buio di noi) sì, la vede eccome.

    Buon anno a tutti.

  20. Ad Elio e Lucia1: oggi non ho parole per momenti così. Pregherò per voi. Vi sono vicina. So che è il Vostro momento “così”, altre volte è stato e sarà il mio momento “così”.
    Ci alterniamo.
    Se le luci nel cielo ti sembrano spente Elio, chiudi gli occhi e immaginale accese; desiderale accese… e si riaccenderanno! Anche solo dentro di te.
    Poi riapri gli occhi e abbraccialo Tu il primo fratello che vedi, che incontri… e scusami se ti parlo così… affidiamoci a Dio quando arrivano questi giorni… confidiamo in Dio senza troppi pensieri, sazi come bambni svezzati.
    Io non ho “fresco amore entusiasta”… ho la fatica e a volte anche la gioia di vivere: le stesse cose che anche tu puoi trovare dentro di te, oggi.
    Lascia il pessimismo, anche se potresti avere tutte le ragioni per essere pessimista! ed io questo non lo so!…, ma lascialo almeno per un attimo, di’ grazie a Dio… trova qualcosa per cui ringraziarlo… e riparti sempre da lì quando ti senti al buio… da quel GRAZIE! detto magari controvoglia… ma detto a voce ferma!

    Ciao Lucia1, tutto passa. Tutto. Ti abbraccio forte.

    A Lorenzo: appena puoi ci fai sapere qualcosa di Cinzia, Paola… e tutti?
    un bacio alla piccola Paola… e tanta forza per Cinzia…

    cari saluti a tutti.
    Vera

  21. Vi ringrazio per la vostra vicinanza, penso che la comunità-chiesa serva anche/soprattutto a questo.
    Tutto ciò mi fa riflettere ulteriormente sul “senso” di questo blog: siamo sconosciuti gli uni agli altri, ma il vivere la stessa fede ci rende uniti e fratelli, capaci di condividere le stesse gioie e le stesse fatiche, proprio come ha fatto il Signore Gesù con noi.
    Ricambio di cuore la preghiera di don Sandro, purtroppo è proprio la difficoltà di pregare che in questo periodo mi butta giù; quando non riesco a sentire la Sua presenza nella preghiera, nell’Eucarestia, nella mia vita, mi tornano i dubbi e le paure di una volta (è se tutto ciò in cui credo fosse autosuggestione?).
    Perciò faccio come dice Vera: non ci penso, mi tuffo nella quotidianità facendo meglio che posso e aspetto che passi.

    Grazie, fratelli del blog.
    Un grande abbraccio a tutti.

  22. Ciao Lucia1! io prego tanto, IN VARI MODI e l’ho detto altre volte, lo sapete… ma a volte anche per me pregare è DECIDERE di continuare a farlo: senza “sentire” altro che parole senza senso scopo e significato, una dopo l’altra…
    E, A VOLTE, pregare non è emozione, non è conoscenza, non è coinvolgimento… non è altre belle cose… ma è anche freddo calcolo e scommessa!

    Se ti viene il dubbio che siano solo suggestioni… non hai nulla da perdere comunque… vero, no? se lo fai nel silenzio della tua camera… magari non ci perdi neanche la faccia, con gli altri, almeno per un po’!… (tra te e te invece puoi essere sincera e darti la
    possibilità di continuare a provarci… anche nel dubbio… e aspettare…)
    L’esperienza di Gesù e di grandi Santi prima di noi ci mostra cose che ci
    sembrano, e che noi chiamiamo, “aridità e silenzio di Dio”, ma sembrare è diverso da essere… e quello che “ci sembra” può “non essere” la realtà…
    Dio è sempre con noi… allora molto umilmente, perché siamo piccoli e fragili… facciamo silenzio anche noi, e rituffiamoci nelle piccole cose… io dico così: che riparto sempre dalle piccole cose. E mi capita sempre più spesso di dover ricominciare proprio da lì… dalle cose più piccole e umili delle mie giornate… quelle di tutti i giorni. Primo fra tutti il mio respiro. Che, sto bene in salute!, non fraintendetemi, ma che non è scontato!, fin dal mattino… come tutto quello che ho e che sono… tutti doni di Dio. E ricomincio da lì… pregando da lì.

    Poi, Sì! è meraviglioso sentirsi vicini, tutti noi, pur senza conoscerci… è la Comunione dei Santi io credo, è il Corpo, l’esperienza di sentirci Chiesa… e se noi ci capiamo meglio che con altri è perché lo stesso Spirito Traduce Sussurra Insegna…
    ma mi piacerebbe incostrarvi tutti un giorno… qui sulla terra… se solo potessimo farlo davvero il Blog Day!!
    e se solo anch’io potessi parteciparvi!
    Buona giornata
    a presto

  23. Sì Vera, è davvero così!
    Si continua a pregare anche quando sembrano solo parole una di fila all’altra, senza senso e in quei momenti sento la voce di Pietro: “Signore, da chi potrei andare, solo tu hai parole di vita eterna?”
    E si ricomincia “sapendo” che Lui ti è accanto anche se non lo senti, perchè essendo Lui una persona, mica è obbligato a risponderti e se resta silenzioso sicuramente anche questo è grazia/dono per me, anche se non capisco, anche se fa male….
    Grazie, Vera, sapere che anche altri vivono la stessa esperienza nello stesso modo e con lo stesso spirito mi rincuora.
    (Anche a me piacerebbe partecipare al Blog-Day, se ci fosse, ma sono molto timida e non oserei farmi riconoscere).
    Grazie a tutti, mi avete aiutato a ritrovare un po’ di serenità.
    Buona giornata a tutti!

    (P.S.aspettiamo notizie della nostra Paoletta)

  24. Ciao Lucia, ma io che non sono timida ti cercherei urlando e bussando sulle spalle di tutte le signore presenti… tirando giacchette e interpellando Tutti i presenti… e sono sicura che alla fine riuscirei a trovarti!
    buona giornata… aspettando notizie della piccola Paola.

    Vera

  25. Ci fu una grande tempesta di vento e le onde si rovesciavano nella barca, tanto che ormai era piena. Egli se ne stava a poppa, sul cuscino, e dormiva. Allora lo svegliarono e gli dissero: «Maestro, non t’importa che siamo perduti?».
    Si destò, minacciò il vento e disse al mare: «Taci, calmati!». Il vento cessò e ci fu grande bonaccia. Poi disse loro: «Perché avete paura? Non avete ancora fede?». (Mc 4,37-40)

    Nell’angustia gridarono al Signore,
    ed egli li fece uscire dalle loro angosce.
    La tempesta fu ridotta al silenzio,
    tacquero le onde del mare.

    Al vedere la bonaccia essi gioirono,
    ed egli li condusse al porto sospirato.
    Ringrazino il Signore per il suo amore,
    per le sue meraviglie a favore degli uomini.(dal salmo 106)

    Orsù amici, abbiamo la Stella Polare; alziamo gli occhi verso il Maestro e ci sentiremo dire anche noi: “Perché hai così paura? Non temere, ci sono io sulla tua barca”.

    Preghiere per tutti.

  26. Dio ha messo una stella in ciascuno di noi….non c’è nessun uomo su questa terra che non sia una potenziale stella.
    Dio è Amore, quindi perfetta giustizia….quindi ha creato assieme l’uomo e la libertà!
    La vita, e ne faccio esperienza sopratutto in questi giorni, è roba da tosti…altro che giungla e savana…quelle sono robe per turisti!
    Dio che è Amore,lo ripeto, anche se può infastidire quelli momentaneamente nelle curve…quindi ha preso l’uomo molto , molto sul serio.
    C’è una stella dentro di me…ho avuto la fortuna di intuirla, anche se per poco…non credevo potesse esistere qualcosa di così bello (non serve usare false modestie…io mi sono riconosciuta nel progetto di Dio…e lui fa solo cose bellissime )
    C’è una stella dentro di me , mi ha dato fastidio quando ho voluto fare cose che non mi appartenevano….mi sembravano più semplici, più allettanti:quanto tempo perso per capire che erano scatole vuote….
    C’è una stella dentro di me, mi ha fatto male quando ho provato a chiudrela nella cantina più buia e profonda che avevo…sperando di non soffrire più , di diventare impermeabile alla vita.
    C’è una stella dentro di me, mi sono arresa alla sua Luce alla bellezza del suo Progetto , alla dolcezza della sua Speranza….Ogni giorno scelgo di vivere la vita, anche se mi fa paura, anche se mi fa male, anche se non capisco….Cocciuta sfido l’alba ogni giorno, affido le mie povere cose alla mia Stella ad ogni tramonto.
    Di una cosa sono sicura…in ogni uomo c’è una stella….nesuuno escluso! Ciao Cercatori di Stelle SPINA

  27. @spina
    bellissimo!

    p.s. non so dirvi altro, aspettiamo notizie dai genitori che saranno presissimi, comunque la piccola Paola, nuova stella del nostro blog, è nata 😉

    Auguri, Cinzia e Lorenzo, alla vostra splendida famiglia!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Article by: Paolo

Tutte le informazioni le puoi trovare in questa pagina. Se ti servono alcune fotografie per locandine o depliant, le puoi trovare qui
CHIUDI
CLOSE